Politica | 10.03.2019

Elezioni 2019: spazio alle giovani

Text by Redazione | Photos by Redazione
In vista delle imminenti elezioni cantonali Tink.ch dà spazio alle/ai giovani.
Lydia Joray: candidata n° 86, lista 4
Immagine: Redazione
Come ti chiami? Quanti anni hai? Cosa fai nella vita?

Mi chiamo Lydia Joray e ho 25 anni. A settembre mi sono laureata in medicina, adesso sto lavorando al mio dottorato presso l’Ospedale Universitario di Basilea e a giugno tornerò a lavorare in Ticino.

Com’è nata la tua passione per la politica?

La politica è sempre stata molto presente in famiglia ed era spesso oggetto di conversazione, da qui sicuramente l’interesse. La motivazione per attivarsi è nata dalla presa di coscienza che tante delle ingiustizie che esistono al mondo sono nate da scelte politiche, altre scelte politiche ne possono quindi anche essere la soluzione.

Giovani politici e senior riescono a collaborare? Cosa rimproveri ai veterani della politica?

Seppur non sempre facile sì, riescono a collaborare quando entrambe le parti sono disposte a vedere e a comprendere i punti di vista degli altri. Rimprovero l’accettazione, il pensare «ormai non cambia nulla, è sempre stato così!»

I giovani vengono spesso etichettati come troppo impulsivi e con poca esperienza. Come pensi di sfatare il mito e conquistare anche la fiducia dell’elettorato «adulto»?

Come prima cosa bisogna rendersi conto che impulsività e inesperienza non per forza siano dei punti deboli, anzi, contribuiscono ad apportare nuova energia in un sistema che altrimenti risulterebbe troppo stagnante. La fiducia si conquista dimostrando che le proprie idee e i propri progetti non siano campati per l’aria ma fondati e in generale dimostrando di essere informati e preparati.

Quali sono le sfide principali che il Ticino e la politica dovranno affrontare?

Credo che una delle sfide principali per il Ticino dei prossimi anni sia risanare il nostro mercato del lavoro: è necessario che quest’ultimo sia in grado di accogliere i giovani e dare loro prospettive per il futuro, non parlando poi di problematiche che toccano tutte le fasce di età, come il dumping salariale o i working poor. Allo stato attuale il nostro mercato del lavoro risulta spesso essere il fattore che induce i giovani a lasciare o a non tornare in Ticino, su questo si può e si deve lavorare molto.

Pensi che la divisione politica tra partiti di sinistra e destra sia ancora attuale, o bisogna ripensare alla politica anche su questo livello?

La suddivisione tra sinistra e destra è ancora attuale, basti guardare alcuni risultati di votazioni a livello parlamentare, le differenze ci sono e sono evidenti. Inoltre sono convinta che questo spacco si accentuerà maggiormente nei prossimi anni con l’aumento dei governi e dei movimenti populisti su scala internazionale.

Considerando l’evoluzione e l’importanza che hanno giocato i social negli ultimi anni politici, personalmente che ruolo dai loro nella tua campagna?

Un ruolo abbastanza importante, lavorando attualmente a Basilea è impossibile presenziare a tutti gli eventi in Ticino, i social aiutano sicuramente ad accorciare questa distanza.

A tuo avviso nella cerchia politica ticinese servono più donne o più giovani?

Certamente! Un sistema democratico è caratterizzato anche da una giusta rappresentanza politica delle varie componenti della società e oggigiorno siamo ancora ben lontani da questo obiettivo, con giovani e donne nettamente sotto-rappresentati.

IL WOULD YOU RATHER VERSIONE TICINO

Identità ticinese: Ambrì o Lugano?

Ambrì, facile!

Polentagraben: Pasta e ketchup o sandali e calze?

Oddio, a questo punto sandali e calze.

Utopie: Nel tuo Ticino ideale il TILO arriva sempre in orario oppure incontri gente in città dopo le 22:00?

Incontrare gente dopo le 22.

Makeover: Preferiresti avere la chioma di Quadri o quella di Schoenenberg?

Schoenenberg.

Caratteri: Meglio la riservatezza di Pronzini o la coerenza di Denti ?

La riservatezza di Pronzini.

Strategie social: il bastone rosso di Bertoli o i Beltrauguri?

Il bastone rosso di Bertoli.

Gioie: Preferiresti affrontare i problemi della vita nello stesso modo in cui il Ticino fa fronte a 1 cm di neve o come Locarno argina il lago?  

Locarno e l’acqua alta.