Politica | 19.03.2019

Elezioni 2019: spazio ai giovani

Text by Redazione | Photos by Redazione
In vista delle imminenti elezioni cantonali Tink.ch dà spazio alle/ai giovani.
Manuel Marasco, candidato n° 17, lista 18
Immagine: Redazione
Come ti chiami? Quanti anni hai? Cosa fai nella vita?

Mi chiamo Manuel Marasco, ho 24 anni e studio Scienze della Comunicazione presso l’Usi di Lugano.

Com’è nata la tua passione per la politica?

Fin da più giovane mi sono sempre interessato alle tematiche che riguardavano la gestione della cosa pubblica e della società in generale. Credo che una buona amministrazione debba essere curiosa e attenta ai bisogni altrui.

Giovani politici e senior riescono a collaborare? Cosa rimproveri ai veterani della politica?

Si può e si deve assolutamente collaborare per il bene del nostro Cantone. Tuttavia, su alcune tematiche, come  la protezione del mercato del lavoro e il miglioramento dell’istruzione si sia fatto poco.

I giovani vengono spesso etichettati come troppo impulsivi e con poca esperienza. Come pensi di sfatare il mito e conquistare anche la fiducia dell’elettorato «adulto»?

Portando avanti tematiche concrete e rimanendo sempre aperti ad un dialogo costruttivo.

Quali sono le sfide principali che il Ticino e la politica dovranno affrontare?

In quanto rappresentante di un movimento che mette al centro le politiche giovanili, penso principalmente a provvedimenti che vadano a tutelare gli interessi degli apprendisti e degli studenti.

Poi ci sono le questioni legate al creare agevolazioni per chi vuole mettere su famiglia in giovane età. Il nostro programma si compone di più temi.

Pensi che la divisione politica tra partiti di sinistra e destra sia ancora attuale, o bisogna ripensare alla politica anche su questo livello?

Personalmente ritengo superata questa dicotomia e oggi più che mai, considerati i tempi difficili nei quali viviamo, bisognerebbe puntare ad una base comune su alcuni punti chiave importanti per tutti i ticinesi.

Considerando l’evoluzione e l’importanza che hanno giocato i social negli ultimi anni politici, personalmente che ruolo dai loro nella tua campagna?

La nostra campagna si basa molto sui social, dove speriamo di avere buona visibilità e di intercettare i voti di quanti più utenti possibili.

A tuo avviso nella cerchia politica ticinese servono più donne o più giovani?

Credo che questo Cantone necessiti di persone determinate a portare avanti progetti per il bene comune. L’unico criterio che conta è la determinazione e la voglia di mettersi in gioco, da chiunque essa provenga.

IL WOULD YOU RATHER VERSIONE TICINO

Identità ticinese: Ambrì o Lugano?

Ambrì⚪️🔵

Polentagraben: Pasta e ketchup o sandali e calze?

Ma una bella chinoise?

Utopie: Nel tuo Ticino ideale il TILO arriva sempre in orario oppure preferiresti incontrare gente in città dopo le 22:00?

Più TILO in generale!

Makeover: Preferiresti avere la chioma di Quadri o quella di Schoenenberger?

Schoenenberger ma per comodità

Caratteri: Meglio la riservatezza di Pronzini o la coerenza di Denti ?

La coerenza sempre

Strategie social: il bastone rosso di Bertoli o i Beltrauguri?

L’hashtag di Spazio ai Giovani

Gioie: Preferiresti affrontare i problemi della vita nello stesso modo in cui il Ticino fa fronte a 1 cm di neve o come Locarno argina il lago?