Politica | 27.02.2019

Elezioni 2019: spazio alle giovani

Text by Redazione | Photos by Redazione
In vista delle imminenti elezioni cantonali Tink.ch dà spazio alle/ai giovani.
Barbara Sala: candidata n° 63, lista 4
Immagine: Redazione
Come ti chiami? Quanti anni hai? Cosa fai nella vita?

Mi chiamo Barbara Anna Sala, ho 26 anni e sono studentessa di Psicologia e educazione e Archeologia all’Università di Neuchâtel.

Com’è nata la tua passione per la politica?

La mia passione per la politica nasce dalla volontà di risolvere quello che secondo me sono le ingiustizie che io vedo intorno a me.

Giovani politici e senior riescono a collaborare? Cosa rimproveri ai veterani della politica?

Secondo me se c’è la volontà si può far collaborare senior e giovani. In psicologia sociale ci hanno detto che il sistema di cooperazione giovane-anziano ha un grande futuro. Un esempio è il sistema lavorativo organizzato in Norvegia, in quanto i giovani vengono tutorati da persone prossime alla pensione. A quanto pare questo sistema porta enormi vantaggi economici. Quindi credo che sia un’ottima idea fare una collaborazione tra giovane e senior, se c’è la volontà di farlo.

Io ai veterani rimprovero l’inerzia che hanno che li rende complici delle fregature fatte da pochi.

I giovani vengono spesso etichettati come troppo impulsivi e con poca esperienza,. Come pensi di sfatare il mito e conquistare anche la fiducia dell’elettorato «adulto»?

Personalmente ho esperienza in Consiglio Comunale ad Ascona. Penso che il mito si possa sfatare guardando come i giovani nei consigli comunali, nei parlamenti giovanili e nelle recenti proteste a favore del clima, che si stanno svolgendo in tutta la Svizzera. Con questi fatti si può dimostrare che i giovani quando vogliono fare qualcosa sanno mobilitarsi e fare qualche azione.

Quali sono le sfide principali che il Ticino e la politica dovranno affrontare?

In Ticino la sfida principale è quella di capire che è stato stupido votare contro il Parco Nazionale del Locarnese, in quanto il paesaggio che abbiamo è LA Ricchezza per antonomasia che dobbiamo preservare per poterne godere. Quindi sono assolutamente contro la passerella tra Ascona e le Isole di Brissago e il complesso residenziale di Monte Bré. Questi due esempi sono brutte deturpazioni del paesaggio. La passerella lo è perché inquina il lago con le microplastiche (vogliamo veramente mangiarci il pesce con la plastica?!?) e impedisce la navigazione dei battelli di linea. Il complesso residenziale di Monte Bré, invece, distruggerebbe un’imperdibile attrattore di turismo, in quanto in quella zona, da quanto ho potuto constatare, ci sono dei sentieri.

Pensi che la divisione politica tra partiti di sinistra e destra sia ancora attuale, o bisogna ripensare alla politica anche su questo livello?

Ci sono molti pro e contro. Il pro principale è quello che almeno le persone sanno da che parte orientarsi secondo le loro idee. Il contro principale è che in realtà, secondo me, bisognerebbe votare piuttosto le persone.

Considerando l’evoluzione e l’importanza che hanno giocato i social negli ultimi anni politici, personalmente che ruolo dai loro nella tua campagna?

Io non do un grande peso ai social, anche se nella mia campagna avranno un piccolo posto, in quanto mi permettono di «mostrare la mia presenza» ai potenziali elettori. Visto che però non tutti hanno i social e per essere democratici sicuramente non sarà l’unico o il predominante «trampolino di lancio».

A tua avviso nella cerchia politica ticinese servono più donne o più giovani?

Secondo me ragionare in termini di «quote» non ha senso. Secondo me ha senso di parlare di persone più competenti e che siano veramente oneste e pulite nell’anima e che agiscano secondo la propria coscienza e i propri ideali. Quindi non importa se siano uomini, donne o giovani. Purtroppo però viviamo ancora in una società troppo patriarcale e quindi si servono più donne. Però servono anche più giovani per bilanciare la politica «corrotta» dei senior.

IL WOULD YOU RATHER VERSIONE TICINO

Identità ticinese: Ambrì o Lugano?

Ambrì

Polentagraben: Pasta e ketchup o sandali e calze?

Oddio, né uno, né l’altro.

Utopie: Nel tuo Ticino ideale il TILO arriva sempre in orario oppure preferiresti incontrare gente in città dopo le 22:00?

Incontrare gente in città dopo le 22:00. Trovo che Locarno, Ascona e tutto il Locarnese sono abbastanza morti (sono molto morti durante l’inverno).

Makeover: Preferiresti avere la chioma di Quadri o quella di Schoenenberg ?

Mah, non saprei.

Caratteri: Meglio la riservatezza di Pronzini o la coerenza di Denti ?

Non saprei. Domanda difficile.

Strategie social: il bastone rosso di Bertoli o i Beltrauguri?

Né una, né l’altra.

Gioie: Preferiresti affrontare i problemi della vita nello stesso modo in cui il Ticino fa fronte a 1 cm di neve o come Locarno argina il lago?  

Sicuramente in maniera molto efficiente.