Politica | 20.02.2019

Elezioni 2019: spazio ai giovani

Text by Redazione | Photos by Redazione
In vista delle imminenti elezioni cantonali Tink.ch dà spazio alle/ai giovani.
Amedeo Mapelli, candidato n°8, Lista 8
Immagine: Redazione
Come ti chiami? Quanti anni hai? Cosa fai nella vita?

Mi chiamo Amedeo Mapelli, ho 25 anni e in questo momento sono alla conclusione del master in economia politica all’Università di Friborgo.

Com’è nata la tua passione per la politica?

Grazie al babbo e allo zio la politica fa ormai parte della nostra famiglia. Inoltre scegliendo l’economia politica quale ambito di studio era praticamente inevitabile un mio coinvolgimento in prima persona.

Giovani politici e senior riescono a collaborare? Cosa rimproveri ai veterani della politica?

Sono dell’idea che il giusto connubio tra l’esuberanza giovanile e la saggezza datata possa portare a degli interessanti risultati politici. Il denominatore comune che riscontro tra alcuni «senior» è la riluttanza a lasciare il posto ai nuovi.

I giovani vengono spesso etichettati come troppo impulsivi e con poca esperienza. Come pensi di sfatare il mito e conquistare anche la fiducia dell’elettorato «adulto»?

Per quel che riguarda l’impulsività non sono d’accordo. Si tratta di una peculiarità che ogni singolo individuo può avere o non avere. Si può essere impulsivi anche quando si è al beneficio della pensione. L’esperienza può venire solo col tempo, bisogna dare tempo e spazio ai giovani per acquisirne. Nessuno nasce già esperto.

Quali sono le sfide principali che il Ticino e la politica dovranno affrontare?

Le sfide sono tante e variegate, difficile stilare un ranking. Tuttavia credo che la rivoluzione 4.0, l’invecchiamento della popolazione e la sfida ai cambiamenti climatici sono tre macro-argomenti che racchiudono molte delle sfide del prossimo futuro. Sono tematiche da affrontare sul piano mondiale, tuttavia anche la politica regionale può contribuire con delle misure mirate.

Pensi che la divisione politica tra partiti di sinistra e destra sia ancora attuale, o bisogna ripensare alla politica anche su questo livello?

Il partito politico rappresenta la democrazia che si organizza. Ad oggi e anche nell’immediato futuro vedo ancora la separazione partitica come la conosciamo noi. Tuttavia, nel lungo periodo, prevedo dei cambiamenti. Magari non più una separazione tra partiti ma una creazione di «aree di pensiero». Le schede bianche rappresentano uno dei maggiori partiti ad ogni tornata elettorale, questo deve far riflettere.

Considerando l’evoluzione e l’importanza che hanno giocato i social negli ultimi anni politici, personalmente che ruolo dai loro nella tua campagna?

Il social giocano un ruolo importante nella comunicazione politica (si veda l’elezione di Trump o i movimenti populisti in Europa). Un uso saggio ed accurato dei social media può avere un impatto positivo per i candidati, tuttavia non si deve cadere nella superficialità e nella volgarità.  Personalmente userò i social nella quantità che reputo giusta.

A tua avviso nella cerchia politica ticinese servono più donne o più giovani?

Non so se sia necessario, ma una maggior presenza femminile e giovanile è auspicabile. Riallacciandomi alla precedente domanda, credo sia necessario un giusto equilibrio tra i membri in ogni consesso per meglio rappresentare la popolazione.

Il would you rather versione Ticino

Identità ticinese: Ambrì o Lugano?

Vado contro corrente: per me c’è solo l’FC Chiasso.

Polentagraben: Pasta e ketchup o sandali e calze?

Sandali e calze illegali in ogni continente

Utopie: Nel tuo Ticino ideale il TILO arriva sempre in orario oppure preferiresti incontrare gente in città dopo le 22:00?

Preferirei un po’ più di movimento serale

Makeover: Preferiresti avere la chioma di Quadri o quella di Schoenenberg ?

Di Quadri non voglio nulla… (a parte i soldi pubblici che incassa lavorando così bene per i ticinesi)

Caratteri: Meglio la riservatezza di Pronzini o la coerenza di Denti ?

La coerenza di Denti

Strategie social: il bastone rosso di Bertoli o i Beltrauguri

Beltrauguri sempre e comunque

Gioie: Preferiresti affrontare i problemi della vita nello stesso modo in cui il Ticino fa fronte a 1 cm di neve o come Locarno argina il lago?

Visto che siamo nel periodo giusto direi i problemi con la neve.