Cultura | 03.05.2018

Colleen Prosperi e l’arte dell’olio su tela

Incontro Colleen nel suo studio, intorno a noi decine di suoi quadri colorano la stanza. Mi prepara un caffè e mentre pongo le mie domande la vedo con il pennello tra le dita, intenta a mischiare i colori per trovare la tonalità perfetta di verde.
Immagine: Miranda Prosperi

Nei quadri si può notare che ritrai principalmente visi, come mai?

Me lo sono chiesta spesso, e ogni volta che provo a dipingere natura morta o paesaggi mi annoio. Voglio dipingere la pelle in tutte le sue tonalità.

Da quanto tempo dipingi?

Disegno da una vita, uso la tecnica dell’olio da 5 anni.

Hai seguito qualche corso?

La base dell’arte è il disegno. Ho potuto apprenderla ai corsi per adulti alla CSIA che frequento tuttora, ma per quanto riguarda la tecnica dell’olio ho fatto molta pratica seguendo video di artisti conosciuti come Richard Schmidt, Robert Liberace e Cesar Santos. L’arte però è una disciplina perfezionata anche da talentuose donne, come ci dimostrano Kristy Gordon e Michelle Dunaway.

Cosa diresti ad un artista alle prime armi?

Dicono che per diventare bravi in un mestiere bisogna dedicarci diecimila ore, però posso assicurarvi che dopo alcuni quadri avrete già ottimi risultati. Basta dipingere, dipingere e dipingere.. non ci vuole talento, ci vuole PASSIONE.

Hai qualche consiglio sull’utilizzo dei colori?

Usare meno colori possibili, ma sfruttarli al massimo cercando armonia tra di loro.

In media quanto ci metti a fare un quadro?

È una domanda che mi chiedono in molti, ma è difficile rispondere. Si devono calcolare anche tutte le ore passate ad allenarsi a disegnare, in fondo ogni quadro è il risultato di tutto il duro lavoro che ho fatto in questi ultimi anni.

A cosa bisogna fare attenzione durante la realizzazione di un quadro? 

Bisogna fare un passo indietro, osservare il quadro con un occhio fresco. Addirittura lo si può guardare allo specchio o  fare una foto per notare eventuali difetti. È importante sapere quando smettere, per assicurarsi che rimanga reale, in effetti mi rendo conto ogni tanto che non mi fermo in tempo e rovino la genuinità del ritratto.

Se siete interessati a vedere qualche altro quadro, potete visitare il sito di Colleen: 

www.colleenprosperi.com