10.11.2017

Il parlamento nelle mani dei giovani

Text by Redazione Ticino | Photos by Anna Renner
Abbiamo bisogno di un accordo di libero scambio? Come fare per integrare le persone in situazione di handicap? Come finanzieremo l'AVS? Questi e molti altri saranno i temi discussi a Palazzo Federale da 200 giovani.
Immagine: Anna Renner

Da giovedì a domenica, 200 giovani – tra i 14 e i 21 anni – discuteranno su una vasta gamma di argomenti solitamente affrontati dai nostri politici. Il diritto all’adozione, la disuguaglianza dei redditi e gli accordi di Dublino sono tra i tanti temi figuranti nel programma. Durante i primi due giorni della Sessione i giovani, divisi in vari gruppi, dovranno proporre delle soluzioni alle problematiche riscontrate con l’aiuto di esperti e parlamentari.

Le proposte dei giovani non restano senza echi: in molte occasioni i loro suggerimenti sono stati rielaborati e seguiti dal Consiglio Nazionale e quello degli Stati.

L’assenza dei membri del Consiglio Federale lo scorso anno ha causato non poche critiche, soprattutto perché l’evento festeggiava i suoi 10 anni. Quest’anno quindi, Doris Leuthard sarà presente per parlare con i giovani. Tink.ch sfrutterà quest’occasione per intervistare la presidentessa della Confederazione.

La sessione dei giovani raggiungerà il suo vertice domenica – ultimo giorno del dibattito. Tink.ch intervisterà inoltre tutti i partecipanti alla sessione. Troverete tutto domenica dalle 8h50 in livestream su Tink.ch/livesteram.

Foto di: Giorgia Bazzuri