Società | 18.10.2016

Luca Mora non avrebbe mai immaginato di diventare un giorno conduttore RSI

Text by Mora Luca | Photos by RSI / L. Daulte
Ogni mese, il presentatore RSI Luca Mora vi porterà all'interno del suo lavoro e della sua vita. Per il primo episodio della sua rubrica, Luca ci racconta come -un po' inaspettatamente- sia atterrato alla RSI. Buon viaggio dietro alle quinte!
Luca Mora, presentatore RSI
Immagine: RSI / L. Daulte

E finalmente ci siamo! Sono passati alcuni mesi da quando mi hanno chiesto di collaborare con tink.ch. Mi piace tantissimo scrivere. Non ho un dono particolare, ma non importa: mi piace. Quindi grazie tink.ch per avermi dato questa possibilità 🙂 Ora però c’è un problema! Ho una marea di cose da scrivere ma non ho idea di come cominciare. È il mio primo post, voglio iniziare alla grande. Voglio qualcosa di leggero, ma allo stesso tempo piacevole e divertente. Facciamo così: vado a fare una corsetta, riordino le idee e poi butto «sul foglio» tutto ciò che mi viene in mente!

Dopo 20 minuti di corsa e 45 di doccia (sarebbe bello che i minuti fossero invertiti… ma alla corsa preferisco, di gran lunga, la doccia!) ci sono: dal balcone di casa so come iniziare. Devo spiegare chi sono e perché scrivo per tink.ch.

Mi chiamo Luca Mora, ho 31 anni, abito a Lugano e scrivo per tink.ch perché Juliane e Giulia (due delle responsabili del progetto) mi hanno contattato 🙂

Èvero! È andata così… ma questo non è il vero punto di partenza, per quello bisogna tornare un po’ più indietro. 2009, per la precisione.

– avevo 23 anni (molto bene)

– vivevo ancora con i miei genitori (male) perché non potevo permettermi un appartamento (male)

– il lavoro che facevo era il classico «posto sicuro» ma non mi piaceva (male)

– avevo la passione per il calcio ma facevo più fisioterapia che partite (male-malissimo)

– ed ero single (male… ma anche bene!)

Avevo voglia di cambiare vita, ma mi mancava il coraggio per farlo realmente.

Quando la RSI cerca «un nuovo volto» arrivano migliaia di candidature, figurati se prendono me… un perfetto sconosciuto che al massimo ha fatto la renna nella recita di Natale all’oratorio!

Poi però, in una normalissima giornata di aprile mia mamma mi dice:

– Teh Luca, guarda che cercano nuovi volti alla RSI.

Io rispondo:

– Ah!… Cosa c’è per cena?

Mamma:

– Guarda che questa casa non è un albergo!

Io:

– Okay esco, ciao!

Non avevo dato peso alla cosa, anche perché non sono mai stato attratto dal mondo della televisione.

Nei giorni successivi, però, ci si è messo pure il mio migliore amico:

– Teh Mora, guarda che cercano nuovi volti alla RSI!!!

Rispondo:

– Grande! Ti ci vedo in tele. Buona fortuna!

Migliore amico:

– No! Ci andiamo insieme!

Dai ragazzi, onestamente: quando la RSI cerca «un nuovo volto» arrivano migliaia di candidature, figurati se prendono me… un perfetto sconosciuto che al massimo ha fatto la renna nella recita di Natale all’oratorio (non sto scherzando…facevo la recita di Natale ed ero uno dei più scarsi, ecco perché mi facevano fare la renna!).

Vabbè alcuni passaggi ve li risparmio, se no non finiamo più!

Dopo una serie di batti e ribatti con il mio migliore amico arriviamo ad una decisione: CI PROVIAMO! Non ci prenderanno mai ma ci proviamo ugualmente, sarà un’esperienza.

Al provino finale siamo arrivati sia io che il mio migliore amico e magari un giorno vi racconterò qualcosa di quella giornata pazzesca, per oggi concludo dicendo che mi chiamo Luca Mora, sono un conduttore RSI da 7 anni e attualmente conduco il quiz delle 20.40 VIA COL VENTI. Alcuni mesi fa Giulia e Juliane mi hanno proposto di scrivere «IL DIETRO ALLE QUINTE DI LUCA» e io ho accettato subito! Finalmente avrò un motivo valido per scrivere 🙂 Cercherò di portarvi all’interno del mio lavoro e della mia vita e mi piacerebbe scambiare con voi idee e opinioni. Potrebbe nascere un rapporto interessante. Ecco, così sono arrivato su tink.ch. E credo che per oggi possa bastare 🙂

un abbraccio

Luca