Politica | 07.04.2016

Il giovane volto della politica ticinese

Text by Redazione Ticino | Photos by Gaia Ronchetti
Le elezioni comunali si avvicinano. Tink.ch Ticino ha pensato di dare spazio ad alcune/i giovani candidate/i per capire chi sono e cosa possono apportare al loro comune. Tutti i giorni presenteremo due giovani che si sono prestati al gioco e hanno risposto alle domande della redazione. E voi, avete già la vostra idea su chi votare? Buona lettura! 
Gaia Rocchetti, 20enne di Lugano.
Immagine: Gaia Ronchetti

Come ti chiami? Quanti anni hai? Per quale partito sei candidato?

Mi chiamo Gaia Ronchetti, ho 20 anni e sono candidata per il Partito Socialista a Lugano.

Una persona ticinese a cui ti ispiri particolarmente e una di fama internazionale (al di fuori del Ticino)? 

Stimo molto Franco Cavalli, sia per quello che ha fatto come medico che ciò che ha fatto come politico.

Al momento, una delle persone che più ammiro è il sindaco di Riace, Domenico Lucano, che è riuscito a trasformare in risorsa quella che molti oggi ritengono uno dei maggiori problemi europei: l’immigrazione.

Come è nata la tua passione per la politica?

Mi sono sempre interessata a ciò che mi accadeva attorno. Mi ha sempre interessato discutere sulle problematiche e confrontarmi con le altre opinioni: è stato quindi un passaggio naturale partecipare ancora più attivamente alla politica luganese.

Come conciliare la tua attività scolastica o lavorativa con il tuo possibile incarico politico?

Non è certamente evidente riuscire a conciliare tutto, ma non è neanche impossibile. Con una buona organizzazione si può riuscire a dedicare il giusto tempo a entrambe le attività.

Qual è il problema più grande in Ticino secondo te?

La mancanza di opportunità che c’è al momento per i giovani, sia a livello lavorativo che scolastico. Questo spinge ad allontanarsi dal Ticino, chi per un breve periodo, chi invece per molto più tempo. È un peccato non avere sempre la possibilità di scegliere se andarsene o meno senza rinunciare a ciò che si vuole.

Qual è un pregio del Ticino?

Viviamo in un territorio stupendo, con molte potenzialità e che offre attività differenti, che soddisfano famiglia, sportivi e turisti. Bisognerebbe valorizzarle e renderle ancora più attrattive.

Perché pensi valga la pena votarti?

Donne e giovani sono ancora sottorappresentati nella politica luganese, è importante cambiare questa realtà per rispecchiare al meglio i bisogni tutta la popolazione.

Una delle tue idee per poter migliorare il tuo comune?

Bisognerebbe potenziare i trasporti pubblici, soprattutto in periferia, in modo da ridurre il traffico nel centro di Lugano.

Una parola sulla situazione dei giovani in Ticino, cosa vuoi dire ai giovani ticinesi?

Credo che tutti i giovani ticinesi debbano partecipare maggiormente alla vita politica. Questo non significa che ognuno debba candidarsi, ma è importante che tutti votino e si informino bene su ciò che succede.