28.09.2006

PREMIAZIONE DEL PREMIO CHIARA GIOVANI

Text by Janosch Szabo | Photos by Tink.ch
Si è tenuta, sabato 17 settembre alla Villa Recalcati di Varese.
Immagine: Tink.ch

La premiazione si è svolta con molto entusiasmo: c’erano le famiglie dei premiati e di alrti ragazzi, la stampa, la televisione.Insomma, c’era un grande viavai e una folta vivacità .Inoltre i testi premiati sono stati letti da Betty Colombo, narratrice del teatro dei burattini di Varese, con grande maestria.

I ragazzi/ragazze premiati hanno presentato il loro racconto spiegando da dove hanno preso l’ispirazione per scriverne le frasi: c’è chi ha fatto una ricerca dettagliata sulla struttura del testo; chi invece ha scritto con passione quel che gli passava per la testa, o ancora, riscoperto un vecchio testo, scritto anni addietro e riletto per una buona occasione.

  • 1° classificato Jacopo GALLI con “Confessioni di un Ladro di Libri”, Orzinuovi,BS, del ’85 univ VINCE Impianto mini HI FI offerto da Bernasconi-Trony Varese
  • 2° classificato Silvia MONTEMURRO con “Ferite di carta”, Chiavenna, SO del ’87 stud VINCE Lettore mp3 Ipod nano offerto da Mister Verde TacTel, Gazzada
  • 3° classificato Laura MALVICINI con “Ladro di parole?”, Varese, del ’86 univ VINCE Bicicletta mountain-bike Esperia offerta da IPER, Montebello, Varese
  • 4° classificato Roberta Maria ZACCURI con “Ladro di parole”, Arcisate VA, del’87 stud VINCE Valigia trolley Roncato offerta da Cavalca, Arcisate
  • 5° classificato, a parimerito, Rachele DELUCCHI con “Ladri (se preferite ladre) di parole”, Arogno CH, del ’83 univ VINCE Macchina fotografica offerta da Soldano fotografia, Varese
  • 5° classificato, a parimerito, Michele SCAPINELLO con “Ladro di parole”, Morazzone VA, del ’87 stud VINCE Lettore portatile offerto da Bernasconi-Trony Varese, Varese

Aggiungo che oltre ad una premiazione è stato anche un incontro tra giovani che sono interessati alla letteratura, che scrivono per hobby, o appassionati scrittori e fervidi lettori; quindi sono momenti di scambio interessanti e costruttivi.Invito ogni lettore a fare esperienze simili nel suo campo d’interesse; e per questa giornata, complimenti a tutti!!

Per concludere questo beve articolo cito un passaggio scritto da Paolo Coelho nel manuale del guerriero della luce:

“Quando il mio arco è teso”, dice Herrigel al suo maestro zen, “arriva un momento in cui sento che, se non scaglio immediatamente, perderò lo slancio.”

“Finchè tenterai di arrivare soltanto al momento in cui scoccare la freccia, non apprenderai l’arte degli arceri”, dice il maestro.”Ciò che avolte turba la precisione del lancio è la volontà  troppo irruenta dell’arciere”.

Talvolta un guerriero della luce pensa:”Quello che non farò io, non sarà  fatto”.

Non è così: egli deve agire, ma deve anche lasciare che l’Universo intervenga al momento debito.

E’ interessante sostituire l’arciere ad uno scrittore…scagliate il vostro inchiostro su fogli immacolati !!!!

links:

www.premiochiara.it

www.culturactif.it